L'IVASS, l'istituto di Vigilanza italiano sulle assicurazioni, non solo tutela il cittadino in prima persona, ma lo aiuta anche a tutelarsi da solo. Infatti nel suo portale sull'educazione assicurativa sono presenti una serie di manuali da scaricare, stampare e leggere, tra qui l'interessante "Le polizze connesse ai mutui e ai finanziamenti".

Spesso il binomio polizza-mutuo/finanziamento, rappresenta un'incognita per chi ne deve stipulare uno. Infatti le Payment Protection Insurance sono nate con lo scopo di proteggere il consumatore nel caso avvenga un evento che gli impedisca di continuare a pagare. Certo, protezione per il consumatore ma soprattutto per le banche, che vedono così tutelati i propri investimenti. E' necessario quindi capire bene perchè accollarsi un'ulterire spesa, oltre a quella già pesante del mutuo.

Comunque questo interessante manuale è diviso in 3 parti. Nella prima si spiega in maniera molto chiara cosa sono le polizze legate a mutui e finanziamenti, a cosa servono, che ne esistono sia di collettive che di individuali e quali aspetti è meglio valutare prima di stipularne una. Vengono poi trattati i casi specifici di polizze che proteggono da infortuni, malattie, caso morte e perdita del lavoro.

Nella seconda parte invece si spiega cosa è necessario fare prima di stipulare una di queste polizze. Dovete quindi controllare che il prodotto sia adeguato a ciò che state cercando, controllare i documenti contrattuali, cosa dovete fare se c'è un sinistro, per avere un indennizzo o se si estingue anticipatamente il mutuo.

C'è infine un'utile sezione che spiega come poter presentare un reclamo in caso di necessità ed un mini glossario con tutti i termini più utilizzati.

Si tratta di uno strumento davvero utile, per chi decide di stipulare un mutuo o chiedere un finanziamento, e nella stessa sezione è possibile trovare altri manuali dedicati alle assicurazioni della responsabilità civile, alle assicurazioni r.c. auto e alle assicurazioni vita, solo per citarne alcuni.

Conoscere è sempre il miglior metodo di difesa: soprattutto in campo assicurativo!

Pubblicato in News

Nella lista delle emergenze è ormai entrato a pieno titolo il dissesto del territorio italiano - terremoti, frane e alluvioni stanno quasi mettendo in ginocchio intere regioni e il loro tessuto economico industriale - il Paese ha l'occasione per raggiungere due obiettivi: mettere in sicurezza le aree più esposte al rischio di calamità e creare, con gli investimenti necessari sulle infrastrutture, nuove e importanti opportunità di lavoro, come scrive il Sole 24 Ore.

In questo senso, il Piano Italia Sicura da 9 miliardi di investimenti sulle aree a rischio appena lanciato dal governo rappresenta un passo importante sotto entrambi i profili.

Il mondo delle assicurazioni è ovviamente interessato a questa svolta: la copertura assicurativa è, infatti, uno dei cardini per arginare i danni crescenti da terremoti e alluvioni, di cui oggi si fa carico lo Stato con i soldi dei contribuenti. Con costi ovviamente crescenti: per affrontare seriamente il rischio catastrofale – dalle alluvioni, alle frane ai terremoti – l'Ania, l'associazione delle imprese assicurative, ha calcolato che servano non meno di 30 miliardi di euro.

In Francia privati e imprese sono obbligati a stipulare una polizza antincendio sugli immobili, che contiene una clausola contro le calamità naturali, con le compagnie di assicurazioni private e lo Stato interviene con una società di riassicurazione pubblica che offre alle compagnie la possibilità di riassicurarsi a un tasso fisso di cessione.

Anche in Spagna l'assicurazione è obbligatoria.

E in Italia? Secondo uno studio realizzato due anni fa dall'Ania assieme al broker Guy Carpenter su dati Istat, introdurre l'obbligatorietà di queste polizze non sarebbe eccessivamente oneroso per i cittadini.

Il risultato, infatti, è un costo medio attorno ai 75 euro per unità abitativa, di cui 67 euro annui per ogni casa al Nord Italia, 91 euro al Centro e di 72 euro al Sud.

Pubblicato in News
Mercoledì, 23 Luglio 2014 13:39

Assicurazione sul mutuo casa

Quando si richiede un mutuo alla banca per l'acquisto della prima casa, si rende obbligatorio stipulare l'assicurazione mutuo casa, che protegge l'immobile in caso di danni, a tutela sia di colui che sta acquistando casa, sia della banca; e poi c'è anche l'assicurazione copre anche in caso di mancato pagamento delle rate del mutuo.

Assicurazione contro scoppio e incendio

Pagabile in un'unica soluzione, senza interessi sulle rate, o con le rate del mutuo, sommandosi ad esse, l'assicurazione mutuo che si rende obbligatoria, ma per la quale si può scegliere l'agenzia con la quale stipularla, è quella relativo a scoppio e incendio: in pratica in caso d'incendio, l'assicurazione rimborserà tutte le spese, saldando in tal modo anche il debito con la banca.

Rischi legati alla perdita del lavoro

Resta da precisare che, anche se questa è l'unica assicurazione obbligatoria, spesso le banche per erogare il mutuo ne richiedono delle altre, come ad esempio quelle che coprono i rischi legati alla perdita del lavoro, che si possono stipulare solo se si ha un lavoro a tempo indeterminato, oppure assicurazioni sulla vita caso morte, che prevedono l'estinguersi del mutuo con il decesso di colui che l'ha richiesto.

Assicurazione mutuo casa a costo zero

La spesa per questa polizza obbligatoria, di solito intorno ai 50 Euro mensili, deve essere indicata nell'Indice Sintetico di Costo (ISC) per poter rilasciare al cliente il piano costi completo, in modo tale che questi possa valutare le compagnie assicurative e scegliere, visto che ne ha facoltà, quella che ritiene migliore per sé. Inoltre, grazie ad una sana concorrenza, alcune banche offrono l'assicurazione mutuo casa obbligatoria a costo zero.

Trasferimento assicurazione e mutuo e restituzione del premio

Questa tipologia di assicurazione può essere trasferita, insieme al mutuo, se si cambia banca: in caso di surroga, quindi, varierà il beneficiario dell'assicurazione, che verrà identificato nella nuova banca cui ci si rivolge. In alternativa si può richiedere alla banca dalla quale ci si sta spostando la restituzione del premio già pagato, relativamente al periodo di mutuo restante.

IVASS e risparmio per il cliente

Il cliente mediante il sito dell'IVASS (Istituto di vigilanza delle Assicurazioni) ha facoltà di vagliare le offerte, con la possibilità di risparmiare, e soprattutto senza l'obbligo di accettare la polizza dell'assicurazione proposta dalla banca.

Pubblicato in News

I più Letti

AGENZIA DI ASS.NI DI PIRROTTA S. & C. SAS Agenzia: Milano Assicurazioni CATANIA - VIA AMMIRAGLIO CARACCIOLO 108/C Tel. 095/362420 - Fax. 0957314362 AIELLO GIUSEPPE/PELLEGRINO ALFREDO/TREPI Agenzia: Fondiaria-Sai CATANIA - C.So Italia 72 Tel. 0957463642 - Fax. 0957462336 Armando GISABELLA …
UniBroker lancia la nuova campagna di comunicazione #ForzaCataniaRipartiConNoi. L'obiettivo è quello di sensibilizzare gli automobilisti Catanesi sul tema della protezione, pubblicizzando prodotti innovativi per la copertura della responsabilità civile auto che permettono di risparmiare fino al 50% e beneficiare di…
Come per le normali auto, anche per quelle noleggiate occorre stipulare un'assicurazione presso l'autonoleggio. Vediamo nel dettaglio come funzionano. L'assicurazione auto è obbligatoria per legge già da diversi anni ed è anche una delle voci più dispendiose tra le spese…



Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.