A Catania, dal 9 febbraio prossimo, sarà disponibile la 'Catania Card'.

Quest'ultima consentirà la visita di tutti i musei comunali e del Museo Diocesano e di viaggiare su tutti i mezzi di trasporto urbano dell'Amt (Alibus compreso) e l'utilizzo della Metropolitana.

"Con la Catania Card – ha dichiarato il primo cittadino Enzo Bianco – la nostra città si mette al passo con le grandi metropoli europee ed alle poche città italiane che si sono così attrezzate. La nostra città ha una grande capacità di attrazione di turismo culturale per ragioni connesse ad una storia lunga 2.800 anni. La Card e gli eventi di grande valore in programmazione al Castello Ursino e al Palazzo della Cultura daranno una grande contributo allo sviluppo del turismo a Catania".

La Catania Card è dunque il prodotto di un accordo tra il Comune di Catania, l'Amt e l'Arcidiocesi di Catania.

Sono previste diverse opzioni: singola per 1 giorno che costerà 12 euro e 50 centesimi; singola 3 giorni, 16 euro e 50 centesimi; singola 5 giorni, 20 euro; Family (2 adulti e due minori fino a 13 anni) 1 giorno, 23 euro; Family 3 giorni, 30 euro e 50 centesimi; Family 5 giorni, 38 euro.

La Catania Card consentirà di usufruire di diverse agevolazioni presso alberghi, ristoranti ed esercizi in generale.

La carta sarà in vendita nei punti di distribuzione dei titoli di viaggio dell'Amt, nei musei comunali e negli uffici preposti ai servizi turistici.

"Quello che presentiamo è un pacchetto su cultura e turismo che intende accrescere l'attrazione della città su tali versanti. – ha aggiunto l'assessore alla Cultura e al Turismo Orazio Licandro - La reputazione nell'ultimo anno è migliorata, con queste iniziative contiamo di compiere un altro bel passo in avanti. Catania ha una strategia precisa per il turismo e nella valorizzazione dei suoi beni culturali. Un altro forte elemento strutturale in questo senso è il Castello Ursino. La sua fruibilità completa è un altro tassello fondamentale nella nostra strategia generale".

Presentato, dunque, anche il programma che prevede quattro importanti mostre nei prossimi mesi. 'Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice', dal 16 gennaio al 16 marzo al Castello Ursino e al Palazzo della Cultura dove sarà ospitata una sezione curata dall'Accademia di belle Arti (Artisti di Sicilia emergenti) dove saranno ospitate le opere di alunni dell'Accademia. 'Diva Agata di Antonio Santacroce', dal 30 gennaio al 30 marzo al Castello Ursino; la mostra si propone come evento espositivo che illustra l'intera produzione dell'artista l'iconografia e contemporaneamente come l'occasione per fare del Castello Ursino, luogo simbolo della città, un centro propulsore di cultura figurativa in cui l'iconografia della tradizione agatina trova un nuovo inedito spazio.Fiore all'occhiello di questa programmazione è la mostra 'Picasso: l'eclettissimo di un genio dal 30 marzo al 30 maggio al Castello Ursino; la mostra, attraverso un corpo espositivo di più di 170 opere tra olii, ceramiche, disegni, serigrafie, fotografie e incisioni, racconterà l'eccletticità del genio incontrastato del '900 e farà di Catania una grande vetrina. Infine, 'pittura e scultura italiana' dal 16 maggio al 30 giugno al Palazzo della Cultura; circa 30 artisti tra i maggiori rappresentanti italiani della Nuova Figurazione fra i quali tra gli altri Aron Demetz, Giuseppe Bergomi, Alessandro Papetti, Velasco Vitali, Agostino Arrivabene, Livio Scarpella e Nicola Verlato.

Pubblicato in News

Catania aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio indette dal Mibac il prossimo 20 settembre. Lo ha deciso il sindaco Enzo Bianco, che nel promuovere l'adesione della nostra città insieme all'assessore ai Saperi e alla Bellezza Condivisa Orazio Licandro, ha disposto l'apertura con ingresso ridotto ad un euro di alcuni siti e la gratuità per altri. Saranno aperti al pubblico, con ingresso gratuito, dalle ore 19 e fino alle ore 24: la Chiesa Monumentale di San Nicolò l'Arena, il Palazzo della Cultura e le Terme Achilleane. Ad ingresso a pagamento di 1 euro: il Castello Ursino e i Musei Belliniano ed Emilio Greco.

Solo per gli spettacoli, dalle ore 19,00 alle ore 23,00, ingresso a pagamento nella Chiesa Monumentale di San Nicolò l'Arena. Ma ecco nel dettaglio il ricco programma di sabato 20 settembre. Cominciamo dalla Chiesa Monumentale di San Nicolò l'Arena che si affaccia sullo scenografico spazio barocco di piazza Dante, dove i Benedettini nel 500 eressero la loro basilica trasferendosi dal loro Monastero alle pendici dell'Etna. La costruzione subì gravi danni con l'eruzione del 1669 e il terremoto del 1693. Solo nel 1780 Stefano Ittar portò a termine la cupola, mentre la facciata, progettata da Carmelo Battaglia Santangelo, rimase incompiuta. All' interno della chiesa sono custoditi, la meridiana disegnata da Peters e Waltershausen e, nella cantoria, il grande organo settecentesco di Donato del Piano, patrimonio dell'Unesco, dotato di 2916 canne. San Nicolò è particolarmente cara alla Città perché ospita anche il Sacrario dei Caduti di guerra. Alle ore 19 e di nuovo alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo teatrale, tratto da una novella di Federico De Roberto, "Mille Miglia Lontano" di e con Pamela Toscano e Angelo D'Agosta. Franco Lazzaro suonerà l'organo di Donato Del Piano. L'ingresso è a pagamento ed è necessaria la prenotazione ai numeri 0957102767 | 3349242464. La visita guidata di San Nicolò, alle ore 23, sarà ad ingresso libero con la collaborazione di Officine Culturali.

Apertura anche per il Castello Ursino di piazza Federico di Svevia. Il maniero sorto per volontà di Federico II di Svevia sul promontorio, lungo la linea costiera della città. Fu fortezza e abitazione dei sovrani aragonesi, i cui rimaneggiamenti sono ancora evidenti nell'edificio. La lava del 1693 circondò il Castello e lo allontanò dalla costa, mentre il terremoto del 1693 danneggiò la costruzione facendo crollare le due semitorri mediane di levante e mezzogiorno. Dal 1934 è sede museale e ospita varie prestigiose collezioni tra cui quelle archeologiche permanenti del Principe di Biscari e dei monaci benedettini e la preziosa collezione di dipinti donata dal catanese Giovan Battista Finocchiaro. All'interno sono spesso allestite mostre temporanee. Al Castello il 20 settembre, dalle ore 19 e fino alle ore 24, ingresso al Museo con tariffa ridotta di € 1. Sarà visitabile la mostra fotografica di Carlo Gavazzeni "Ricordi – Visioni Fuggitive" con ultimo ingresso previsto alle ore 23,30.

Apertura anche per palazzo della Cultura di via Vittorio Emanuele 121, la cui loggia, nel cortile, risale alla seconda metà del '400 ed è l'ultima ed unica testimonianza della città tardo-medievale sopravvissuta al terremoto del 1693. All'interno dell'ex convento, si conserva un vano di epoca romana, ubicato a circa cinque metri sotto l'attuale livello stradale, la tradizione vuole sia la casa natale di Sant'Agata. In occasione dell'apertura straordinaria si potranno visitare le seguenti mostre: "In Series", a cura di Anna Guillot organizzata dall' Accademia di Belle Arti di Catania, nella sala Refettorio; mostra premio "Danza e Cultura in Sicilia" a cura Associazione Culturale"Movimento Danza" di Catania. Installazioni fisse saranno visibili nella Torre Saracena con opera pittorica "Regolo", opera "Las Cucharillas Para el Cafè Florian", opera pittorica "Agata è per sempre", candelora dedicata ai "Devoti" in onore di S.Agata e scultura "Agateca". Dalle ore 17 selezioni del concorso "Premio Città di Catania, Danza e Cultura in Sicilia" a cura dell' Associazione Culturale "Movimento Danza" di Catania. Uno spazio anche per la lettura, con l'apertura straordinaria dell'Area di Libero Scambio Libri per adulti e bambini, dalle ore 18 alle ore 22 con ingresso da via V. Emanuele 123.

Aperti anche i musei Belliniano ed Emilio Greco di piazza San Francesco d'Assisi 3. Dalle ore 19, ingresso con biglietto ridotto di € 1 comprensivo di visite guidate con inizio alle ore 19,30.

 

Ore 20,30 al Museo Belliniano, intervento musicale a cura dei professori e studenti dell'Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania.
Dalle ore 21,30 diffusione sonora delle musiche di Vincenzo Bellini. Ultimo ingresso pubblico previsto per ore le 23,30.
Apertura straordinaria dell'Archivio Storico Comunale di via Sant'Agata n° 2, dalle ore 19 sarà visitabile la mostra: "Architettura della lettera - Incunaboli e cinquecentine dell'Archivio Storico Comunale di Catania".Ultimo ingresso ore 23,30.
Infine ingresso libero per le Terme Achilleane di piazza Duomo. L'ingresso è previsto in gruppi di 30 persone, dalle ore 19,00. Visite guidate a cura del personale della Direzione Cultura e Turismo ogni 20 minuti.
Alle ore 23,15 i cancelli della Cattedrale (lato piazza Duomo) verranno chiusi per permettere l'ingresso alle persone già presenti.

Pubblicato in News

Sabato 30 agosto alle ore 18.00 sarà inaugurata presso il Palazzo della Cultura ex Palazzo Platamone di Catania la mostra collettiva "Aspetti architettonici e paesaggistici siciliani".

La mostra giunta al suo quarto appuntamento approda al Palazzo della Cultura (ex Palazzo Platamone) che si trova in Via Vittorio Emanuele II a Catania, testimonianza dell'architettura tardo medievale e rinascimentale. Il Palazzo deve il suo nome alla famiglia Platamone tra le più illustri famiglie di Catania nel Quattrocento. Nel XV secolo i Platamone eressero l'importante palazzo a Catania che divenne tra i più lussuosi e rappresentativi della città. Il terremoto del 1693 che distrusse il Monastero di San Placido, nella ricostruzione di quest'ultimo vennero annesse le testimonianze più antiche del Palazzo Platamone, andato completamente distrutto, costituite da un loggiato sormontato da un balcone, custodito nel cortile del Monastero.

Una ulteriore sede prestigiosa quindi si appresta ad ospitare la mostra in questione: 42 artisti tra pittori e fotografi: Antonella Affronti, Anna Aiello, Cristina Alletto, Giuseppe Apa, Liana Barbato, Marisa Battaglia, Alessandro Bronzini, Sebastiano Caracozzo, Aurelio Caruso, Pina Cirino, Bartolo Conciauro, Silvana Consoli, Pippo Consolo, Angelo Denaro, Agatino Di Stefano, Naire Feo, Rita Gambino, Daniela Gargano, Giuseppe Gargano, Gilda Gubiotti, Maria Grazia Lala, Patrizia Leonardi, Antonino Liberto, Maria Pia Lo Verso, Gabriella Lupinacci, Pino Manzella, Lidia Navarra, Lorenza Parrotta, Salvatore Pizzo, Ilario Quirino, Caterina Rao, Rosario Scaccianoce, Giacomo Scurti, Giampietro Sorgato, Giuseppe Spinoso, Pietro Tallarita, Emanuela Tolomeo, Marck Art, Maria Felice Vadalà, Angela Vasta, Tiziana Viola Massa e Marilena Zappalà, provenienti da diverse aree del territorio siciliano (ma l'invito è stato rivolto a suo tempo anche a coloro ai quali visitando la Sicilia gli era rimasto impresso un frammento del territorio o del paesaggio).

Scrive Vinny Scorsone nel suo amaro testo in catalogo: "... la nostra è un'isola troppo grande per farci sentire isolani. Ecco perché quando pensiamo al paesaggio a molti di noi vengono in mente la campagna, i monti, i campi coltivati e meno il mare. E ancora, mentre il viaggiatore straniero rimane incantato e si accorge di ogni singola pietra o sasso o albero, noi, invece, lo ignoriamo perché ad esso siamo "troppo" abituati. Manca l'amore per la propria terra, sia da parte dei suoi abitanti che ahimè sia da parte della sua classe dirigente abituata da sempre a sfruttare e mai a valorizzare quelle tante risorse che abbiamo ed abile a farci credere che invece ormai non abbiamo più niente. Questa mostra, invece, tenta di risvegliare un po' di orgoglio siciliano dettato da una cultura millenaria. Non si può avere un futuro se non si ha la piena coscienza del passato. ..." In catalogo testi di Santina Rondine e Francesco Scorsone.

La mostra è visitabile fino al 7 Settembre 2014 nei seguenti orari: dalle 9.00/13.00 e 15.30/19.00. Domenica 9.00–13.00.

Pubblicato in News

I più Letti

AGENZIA DI ASS.NI DI PIRROTTA S. & C. SAS Agenzia: Milano Assicurazioni CATANIA - VIA AMMIRAGLIO CARACCIOLO 108/C Tel. 095/362420 - Fax. 0957314362 AIELLO GIUSEPPE/PELLEGRINO ALFREDO/TREPI Agenzia: Fondiaria-Sai CATANIA - C.So Italia 72 Tel. 0957463642 - Fax. 0957462336 Armando GISABELLA …
UniBroker lancia la nuova campagna di comunicazione #ForzaCataniaRipartiConNoi. L'obiettivo è quello di sensibilizzare gli automobilisti Catanesi sul tema della protezione, pubblicizzando prodotti innovativi per la copertura della responsabilità civile auto che permettono di risparmiare fino al 50% e beneficiare di…
Come per le normali auto, anche per quelle noleggiate occorre stipulare un'assicurazione presso l'autonoleggio. Vediamo nel dettaglio come funzionano. L'assicurazione auto è obbligatoria per legge già da diversi anni ed è anche una delle voci più dispendiose tra le spese…



Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.